Agriturismo "DOLCETNA" Sant'Alfio (CT)

array

Agriturismo Dolcetna - Agriturismo Fattoria Didattica Sant'Alfio

L'ape bottinatrice

Le api fanno parte della famiglia delle Apidi, dell'ordine degli Imenotteri. Le api vivono nell'alveare, la costruzione dei favi è affidata a giovani api (10-15 giorni di età). Queste vengono nutrite abbondantemente con miele e si attaccano alla volta dell'arnia, allacciandosi le une alle altre in modo da formare una catena; le secretrici di cera rimangono in questa posizione anche per 24 ore, dopo di che la cera comincia a comparire sotto forma di esili lamelle sull'addome.

A questo punto un'ape si stacca dal festone e sale verso la volta dell'arnia, dove depone la cera staccata dall'addome e manipolata dalle mandibole e costruisce un primo piccolo blocco; questa operaia rientrerà nel gruppo per lasciare il posto ad un'altra. Un alveare può contenere da 30 a 100.000 operaie a seconda della grandezza dell'arnia.

La società delle api è divisa in tre caste:
- l'ape regina è una femmina destinata, dopo il volo nuziale, a vivere nel nido deponendovi le uova, a meno che non debba sciamare. Il primo sciame che esce da un alveare è infatti sempre guidato da una vecchia regina. Quando la giovane regina, nata nella più vecchia delle celle dell'alveare, si è liberata, cerca di uccidere le sorelle regali che si trovano ancora all'interno delle celle. Al primo sciame ne seguiranno degli altri fino a quando ci saranno abbastanza api nell'alveare; a questo punto la prima regina che nasce e non sciama ucciderà le regine non nate e diventerà l'unica regina dell'alveare;
- i fuchi sono maschi, nascono da uova non fecondate, deposte dalla regina in grosse celle esagonali ed, in via molto eccezionale, da operaie di alveari orfani divenute ovificatrici. I maschi sono abbondantemente ricoperti di peli e ricchi di sensilli olfattori e tattili, servono esclusivamente alla fecondazione delle regine;
- le api operaie sono femmine che non depongono le uova salvo che in casi eccezionali. Le operaie delle api possono essere distinte in varie categorie a seconda dell'età, nella quale compiono lavori diversi:

-- le api giovanissime si dedicano alla pulizia delle celle;
-- a partire dal terzo giorno alimentano con miele e polline le larve da operaie e da fuchi;
-- quando hanno raggiunto dai tre ai sei giorni d'età secernono pappa reale che forniscono alle giovanissime larve;
-- al quindicesimo giorno di età si addestrano a divenire bottinatrici, con prudenti voli di orientamento nelle vicinanze dell'arnia;
-- al ventesimo giorno divengono definitivamente bottinatrici, dedicandosi esclusivamente alla raccolta del nettare e del polline, in un raggio di volo di circa 4 o 5 km attorno all'alveare.

Le api bottinatrici, di ritorno all'alveare, segnalano alle compagne la posizione del bottino con una danza e solo l'odore che emana la danzatrice darà alle sue compagne un'indicazione sulla specie di fiori che dovranno visitare.

Questa danza dà diverse informazioni:
- la distanza del bottino è espressa dalla frequenza della danza;
- la direzione del bottino è indicata con riferimento alla posizione del sole in quel momento;
- la durata e la vivacità della danza forniscono indicazioni sulla qualità del cibo trovato.